CONDIVIDI

Non Chiamatelo Sesso Debole

Da qualche tempo gli sport di combattimento sembra siano diventati un’autentica tendenza. Nonostante si possa pensare che si tratti di attività prettamente maschili, è in netto aumento la percentuale di donne che decide di iniziare corsi di thai boxe, boxe normale o arti marziali. Pensando a 20 anni fa, era praticamente impossibile vedere una donna combattere su un ring, mentre oggi si parla di sport da combattimento che hanno sempre più successo nel sesso femminile, quasi pari a quello dell’aerobica. Non si tratta assolutamente di una scelta che fa perdere femminilità alle donne. Molti uomini potrebbero pensare che una donna che si dedica agli sport da combattimento ridurrebbe la sua grazia e la sua dolcezza, elementi tipici femminili.
La maggior parte degli sport di combattimento richiedono un esercizio abbastanza continuo, anche perché si tratta di discipline che possono allenare non solo il corpo, ma anche la mente. Capita sempre più spesso che donne che abbiano voglia di riacquistare fiducia in sé stesse o vogliano semplicemente aumentare la propria autostima, decidano di iniziare a dedicarsi a sport da combattimento. Le differenze principali tra le diverse tipologie di sport da combattimento stanno nei contatti permessi; inoltre, si parla anche di differenze in base al tipo di allenamento che si vuole effettuare. Generalmente, le donne che decidono di dedicarsi agli sport di combattimento dovranno tener presente che non si tratta di allenamenti mirati unicamente agli incontri da tenere. Necessario, infatti, partire con circa 30 minuti di riscaldamento muscolare con cyclette o corsa, per poi proseguire con 15 minuti di ginnastica a corpo libero. Fondamentale anche lo studio delle tecniche da applicare durante gli incontri nelle varie discipline: nella maggior parte dei casi, è proprio in questa fase che le donne possono incrementare il proprio spirito competitivo e lavorare anche sulla propria psiche.
Molte sono le donne che, negli ultimi tempi, si stanno avvicinando alle arti marziali e agli sport da combattimento con grande interesse. Capita, però, sempre più frequentemente che altre donne siano restie ad avvicinarsi per diversi motivi, ma senza conoscere i veri vantaggi della pratica di tali allenamenti. Taekwando, Judo ma anche la Boxe occidentale sono l’ideale per quelle donne alle prese con stress quotidiani, dal lavoro fino ad arrivare al dover badare i figli. Garantirsi anche una sola ora di allenamento al giorno può essere la migliore soluzione non solo per staccare dalle preoccupazioni di ogni giorno, ma anche per scaricare il proprio nervosismo. Senza dimenticare il netto miglioramento fisico. Le donne che si lanciano nel mondo degli sport di combattimento ne guadagnano per ciò che riguarda l’approccio con gli uomini.
In generale, si può parlare di una lunga serie di vantaggi per le donne che praticano sport da combattimento di vario genere: non solo dal punto di vista fisico, ma anche per ciò che riguarda quello psichico e caratteriale. Fare pratica con i vari sport da combattimento permette alle donne di guadagnarne nettamente in agilità, diventando dei veri e propri felini con dei riflessi migliorati. Non va dimenticato che gli sport da combattimento hanno un grande beneficio anche sulla linea delle donne dato che garantiscono una migliore capacità di bruciare i grassi: mediamente, è possibile bruciare 750 chilocalorie all’ora. Un allenamento continuo e che non risulterà faticoso, garantirà una perdita di peso rapida e in tempi strettissimi.
Con gli sport da combattimento si può dire addio anche all’immaginario comune di donna come sesso debole ed indifeso. Facendo una pratica continua ed allenamenti mirati, miglioreranno anche le capacità di difesa, così ci si sentirà più sicure e si potranno evitare tante situazioni di pericolo. Questo tipo di allenamenti, oltre che per il fisico, possono essere un ottimo toccasana anche per l’aspetto mentale e caratteriale. Scaricare tensione, frustrazione, delusione o semplicemente il nervosismo delle proprie giornate sarà possibile durante gli allenamenti di sport da combattimento. Proprio questi fattori risulteranno l’arma in più per incrementare la concentrazione sui movimenti dell’avversario durante un incontro sul ring. Molto positivi sono gli effetti degli sport da combattimento sul miglioramento dell’autostima. Questo effetto va di pari passo con la tonicità del fisico ottenuta grazie agli allenamenti: ci si potrà sentire più sicure in qualsiasi situazione di pericolo o di difficoltà.
Ampia è sicuramente la scelta delle varie discipline da combattimento, ideali per soddisfare qualsiasi tipo di esigenza. Molto ambita è sicuramente la kick boxing che garantisce un allenamento mirato e che ha effetti benefici anche sull’acquisizione di maggiore grinta nelle situazioni della propria vita. Per ciò che riguarda la boxe, si può scegliere tra quella francese, thailandese, americana ed inglese che differiscono tra loro per il tipo di movimenti e per i contatti che possono avvenire con gli avversari. Infine, si può scegliere anche tra diverse tipologie di arti marziali: a partire dal taekwondo, fino ad arrivare al karate, passando per judo ed aikido. Le arti marziali hanno sempre successo per l’ottimo risultato che garantiscono sul fisico e sulla capacità di autodifesa.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO