CONDIVIDI

Correre al mattino

Correre presto alla mattina, durante la stagione estiva, rappresenta un tipo di missione che, molte persone, vorrebbero riuscire ad effettuare ma che, effettivamente, viene portata al termine solo da pochissime persone.
Vediamo ora come affrontare tale procedimento e soprattutto come riuscire ad alzarsi presto la mattina senza dover effettuare tanti sacrifici.

La tecnica della microfocalizzazione
Alzarsi presto alla mattina viene considerato come un trauma, una missione impossibile da portare al termine ed un’azione che, molto spesso, viene accompagnata dal termine sacrificio.
Ma alzarsi presto vuol dire dare possibilità al proprio corpo di potersi mantenere sempre in forma: un consiglio, che serve per svegliarsi di buon mattino ed uscire di casa per dedicarsi alla corsa, consiste nello sfruttare la tecnica della microfocalizzazione.
Essa vede protagonista il ragionamento d’insieme sui piccoli passaggi logici: per fare un esempio, quando la sveglia squilla la mattina presto, pensare che si “deve” andare a correre rovina la voglia di compiere tale atto.
Al contrario, quando si sente squillare il cellulare con la sveglia impostata, bisogna focalizzare la propria mente sulle piccole azioni, come ad esempio quella di mettere i piedi fuori dal letto, recarsi in bagno per lavarsi il viso, etc. fino a trovarsi fuori di casa pronto per l’allenamento.
Si tratta di vivere questi piccoli momenti con la dovuta concentrazione, in maniera tale che sia possibile poter iniziare ad accumulare il massimo livello d’energie che verranno poi sfruttate per alzarsi presto ed andare a correre.
Quando si aprono gli occhi non bisogna avere subito il pensiero rivolto all’obiettivo finale, ovvero andare a correre, ma focalizzarsi su piccoli step che porteranno a compiere l’azione finale.

Preparare tutto la sera prima
Alzarsi la mattina presto, per andare a correre, sarà un’attività che verrà vissuta nel migliore dei modi se, una persona, organizza, nel miglior modo, questo semplice gesto.
Questo vuol semplicemente dire che, alzarsi la mattina presto, non vuol dire preparare tutto di corsa ed essere già stressati prima di allenarsi: preparando i capi d’abbigliamento e scarpe, etc. sarà possibile poter vivere con felicità l’attività fisica e l’azione di alzarsi presto, visto che bisognerà compiere pochissimi passaggi, ovvero prepararsi e fare una colazione leggera, prima di poter uscire per l’allenamento.
Bisogna quindi riuscire ad organizzare questi semplici aspetti, cosa che non risulta essere complicata e che permette di poter ottenere un risultato brillante se ben compiuta come azione.

L’acqua regola il nostro metabolismo
Tutti sanno che bere acqua fa bene al nostro organismo e inoltre può essere utile per gestire il nostro metabolismo.
Bevendo la sera prima di andare a dormire, al suono della sveglia l’esigenza di alzarsi sarà inevitabile, metodo utile da utilizzare almeno nei primi giorni di allenamento per prendere l’abitudine a svegliarsi si buon mattino.
Inoltre bere acqua non appena si aprono gli occhi riesce ad attivare il proprio organismo. Si deve sempre cercare di bere un buon bicchiere d’acqua a temperatura ambiente, in maniera tale che sarà possibile essere coscienti e soprattutto svegli, in modo da poter  poter affrontare la sessione d’allenamento senza alcun tipo di problema.

Una buona motivazione
Alzarsi la mattina presto deve avere una buona motivazione alle sue spalle in modo che, questo semplice passo, possa essere compiuto con grande scioltezza da parte di una persona e non con quella sensazione d’obbligo.
Ad esempio, svegliarsi presto può essere motivato dal fatto che, procedendo in questo modo, sarà possibile poter non solo allenarsi, ma anche compiere un numero maggiore d’azione durante il corso dell’intera giornata.
Si tratta quindi di lavorare mentalmente sulle proprie motivazioni per poter riuscire a svegliarsi presto: col passare del tempo, aprire gli occhi la mattina presto sarà un gesto che verrà compiuto senza che vi sia quel livello di stress e soprattutto con un piacere maggiore e senza troppi ripensamenti.

Controllare il proprio corpo
Prendere nota di alcuni dettagli risulta essere importante: monitorare le proprie prestazione è quindi quel tipo d’azione che evita una vasta serie di conseguenze che risultano essere tutt’altro che piacevoli.
Bisogna sempre essere in grado di capire quanto bisogna dormire e soprattutto a che ora coricarsi per potersi svegliare presto alla mattina: questo per evitare che, il proprio corpo, venga stressato troppo e che quindi, il doversi alzare presto per andare a correre, sia un tipo d’azione tutt’altro che piacevole da svolgere.
Tenendo conto di questi dati, il proprio corpo di abituerà a questi ritmi e si potrà correre senza problemi dalla mattina presto.

Scegliere il giusto tipo d’allenamento
Mai stressare il corpo la mattina presto non appena si aprono gli occhi: la calma deve caratterizzare il proprio modo di fare, in maniera tale che, andare a correre dalla mattina presto, sia un’azione che verrà vissuta col sorriso stampato sul volto.
Inoltre è bene mettere in chiaro il fatto che, allenarsi la mattina presto, deve essere un momento dolce e piacevole: un leggero allenamento, mentre sorge il sole, avrà degli effetti positivi sul proprio corpo e sulla mente, cosa che riesce a far ottenere ottimi risultati a coloro che decidono di adottare tale strategia. Pertanto il nostro consiglio è quello di evitare ripetuti e allunghi al mattino, sopratutto in estate.
Per raggiungere i propri obiettivi sarà  fondamentale essere costanti nel tempo, non solo per migliorare le prestazioni fisiche ma anche per poter affinare le proprie strategie e la condizione mentale indispensabili per riuscire a ottenere grandi risultati.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO